11 giugno /

9 luglio

2022

Camilla Gurgone | Pizzeria casa Kunstschau
press to zoom
Camilla Gurgone | Pizzeria casa Kunstschau
press to zoom
Camilla Gurgone | Pizzeria casa Kunstschau
press to zoom
Camilla Gurgone | Pizzeria casa Kunstschau
press to zoom
Camilla Gurgone | Pizzeria casa Kunstschau
press to zoom
Camilla Gurgone | Pizzeria casa Kunstschau
press to zoom
Camilla Gurgone | Pizzeria casa Kunstschau
press to zoom
Camilla Gurgone | Pizzeria casa Kunstschau
press to zoom
Camilla Gurgone | Pizzeria casa Kunstschau
press to zoom
Camilla Gurgone | Pizzeria casa Kunstschau
press to zoom
Camilla Gurgone | Pizzeria casa Kunstschau
press to zoom
Camilla Gurgone | Pizzeria casa Kunstschau
press to zoom
1/1

Camilla Gurgone  | Pizzeria casa Kunstschau

Sabato 11 giugno 2022, alle ore 19.00, Kunstschau_Contemporary Place a Lecce, inaugura la mostra Pizzeria casa Kunstschau, installazione ambientale di Camilla Gurgone (Lucca, 1997), vincitrice della prima edizione di Kocca - Kunstschau Open Call for Contemporary Art.

 

Per il white cube di via Toma, Gurgone propone un intervento inedito della sua ricerca “Full Time Jobs”, progetto ideato e sviluppato negli anni recenti attraverso lo studio e la simulazione di una determinata attività professionale. Un’indagine di categoria, a metà strada tra approccio ludico e analisi sociale, che si concretizza in una immedesimazione e riproduzione di ambienti e strumenti quasi maniacale. Per attuare il suo intento, l’artista toscana adopera modellato e pittura, tecniche e materiali privilegiati della propria produzione artistica.

Così lo spazio espositivo si trasforma in una inusuale pizzeria d’asporto, dando l’illusione di un ambiente autentico, offrendo al visitatore uno scorcio verosimile di vita quotidiana. Ogni elemento – un forno, un bancone, il menù, perfino il pizzaiolo – ci introduce in un trompe l’oeil ambientale in cui tutto assume il carattere di un simulacro perfettamente identico alla realtà.

 

Attraverso un’attitudine ironica, quasi burlesca, Gurgone riflette sull’inganno dell’apparenza, anche in riferimento alla sempre maggiore virtualizzazione della nostra esperienza, a quel tranello di una realtà che privilegia la finzione, la comunicazione e l’ostentazione. Anche per questo, l’operazione – concepita per essere collettiva e partecipata – prevede un ulteriore livello di simulazione telematica attraverso il servizio di prenotazione e delivery. Sarà infatti possibile ordinare la propria “pizza” da ritirare direttamente durante il giorno dell’opening, assistendo alla performance di realizzazione dei manufatti da parte dell’artista, oppure optare per il servizio di consegna a domicilio. 

* Pizzeria casa Kunstschau è aperta al pubblico fino al 24 giugno dalle 18.00 alle 20.00, in tale periodo sarà attivo il servizio di prenotazione e ritiro in loco ed il servizio di delivery su Lecce. Dal 25 giugno sarà disponibile il servizio di prenotazione nazionale. La mostra, esclusa di performance, rimane visitabile invece fino al 9 luglio.
 

* Le pizze d’artista sono in edizione limitata di 100 esemplari, per il vernissage saranno disponibili solo 10 pezzi oltre ai i tranci speciali realizzati unicamente per il giorno d’apertura.

locandina.jpg

Logistica e Allestimento: 
Giancarlo Nunziato
Coordinamento:
Chiara Bevilacqua

Social Media Management:

Anna Dormio

Progetto grafico: 
Violetta Barba

Ufficio Stampa: 
Laura Lerario
Fotografia

Grazia Amelia Bellitta

Biografia

Camilla Gurgone 
 |  Lucca, 1997

 

Nel 2019 si laurea in Scultura presso la RUFA Rome University of Fine Arts e, prima del conseguimento del diploma accademico intraprende un lavoro di ricerca tesi all’estero presso UPV/EHU a Bilbao, città in cui vince una residenza per BilbaoArte GRANTS, curata da Juan Zapater.

❯ Nel 2018 e 2019 partecipa alle edizioni del Rufa Contest, aggiudicandosi il premio menzione speciale con presidente della giuria Shirin Neshat e i premi Sky Arte e menzione speciale con presidente della giuria David LaChapelle.

❯ Nel 2018 riceve il Premio sezione Artisti Young di Arte in Arti e Mestieri a Mantova e nel 2020 è vincitrice della tappa di Roma di JaguArt road show, indetto da Artissima e Jaguar Italia.

❯ Vince inoltre il primo premio della 16a edizione di CERCO Festival y Premio Internacional de cerámica contemporánea indetto da Centro de Artesanos de Aragón, Saragozza.

❯ Comincia ad esporre nel 2018 in varie mostre collettive e personali in Italia e all’estero, come Carnes y charcuteria by Cam Supermercados (Saragozza), Transit (Bibao), Problemi di idraulica (Roma), Metodologia dell’imbroglio (Monitor Gallery, Roma), Mediterranea in occasione di Matera Open Future - capitale della cultura 2019Cosmos, l’universo intimo (Torino), Kingyo Sukui (Roma).