k u n s t s c h a u

1/1

6 ottobre /

6 novembre

2018

Francesco Zavattari | Poliedro. Resta. Ora
a cura di Chiara Bevilacqua


Martedì 16 Ottobre 2018 alle ore 19.00, Kunstschau_Contemporary Place a Lecce, in via Gioacchino Toma 72, inaugura la sesta mostra dal titolo Poliedro. Resta. Ora. con l’installazione di Francesco Zavattari (Lucca, 1983), a cura di Chiara Bevilacqua


L’artista propone, per la white cube salentina, un’inedita versione di Poliedro, installazione ambientale tra le più note della sua produzione, divulgata e sviluppata già da diversi anni in varie declinazioni sia in Italia che all’estero. 


Poliedro. Resta. Ora. visualizza la complessa elaborazione formale della scultura, dotata di numerosissime facce piane poligonali di cui l’artista evidenzia i soli contorni, lasciando che l’oggetto sia penetrabile alla vista e in continuità  con il rigore geometrico dello spazio espositivo. 
Sospeso a mezz’aria tra i tiranti in tensione, il Poliedro si manifesta allo spettatore come fermo immagine di un’esplosione, una detonazione in pieno svolgimento e tuttavia bloccata nell’istante stesso in cui va consumandosi. L’artista invita il pubblico a scoprire il dissolvimento formale dell’opera trattenendo con lo sguardo l’unità formale e sublimando, anche nel sottotitolo evocativo Resta. Ora., l’istante della trasformazione. 
Alcuni lacerti in metallo si allontanano dalla scultura come frammenti di un corpo frantumato, conferendo all’installazione una proprietà cosmogonica e abissale. Allo stesso tempo, la presenza dei numerosi fili di lana – elemento tipico del lavoro dell’artista, collegato ai ricordi della sua infanzia quale richiamo immediato al nodo, al legame appunto –rafforza il rapporto empirico con il fruitore, il suo coinvolgimento nella trama dell’opera. 
Ad arricchire l’installazione, il contributo sonoro di Sandro Lombardi (Poppi, 1951), tra i principali esponenti del teatro italiano, voce narrante di un intervento inedito appositamente prodotto per Poliedro. Resta. Ora. 

A distanza di tre anni dalla personale Elevata Concezione a cura di Antonietta Fulvio (Ex Conservatorio di Sant'Anna, Lecce, 2015), e in seguito alle attività di ricerca e workshop svolte recentemente dall’artista presso l’Accademia di Belle Arti di Lecce, Francesco Zavattari torna nel capoluogo salentino per proporre il suo lavoro nella fucina di sperimentazione di Kunstschau.

Coordinamento:

Giancarlo Nunziato

Progetto Grafico:

Violetta Barba

Social Media Management:

Anna Dormio

Fotografia:

Grazia Amelia Bellitta

Video:

Salvatore Vantaggiato

Ufficio Stampa:

Lucia Flora Reho

Link audio Sandro Lombardi >

Link video intervista a Francesco Zavattari a cura di Lara Gigante  >

© 2020 by Kunstschau all rights reserved.